SCM player skins Siete tutti dei plebei.
teensquotess:

http://teenlifequotes.com/
E anche se non ci parlavamo, io continuavo a parlare di te.
-

Eva Cazziolato (via bornlittlemonster)

E sti cazzo di post nel momento giusto

(via vogliosentirbattereilmiocuore)

.

(via mengjmoco)

E continuerò, fino allo sfinimento, fino allo sbocco.

(via giuliateglia)

tastier:

(18+)
Niente, era per dirti che gli amori che sembrano assurdi certe volte sono i migliori.
-

M. Mazzantini

è la frase che più amo in assoluto.

(via quelmareciavevafregato)

calmaredentro:

//
Sentirsi crollare e mettersi a ridere, per non piangere.
- Chiara (via nonvoglioperdertineoranemai)
Anonimo: C'hai 15 anni! Un passato sofferto perché ti hanno portato via le bambole?

nonvoglioperdertineoranemai:

No.
Un passato sofferto perché quando avevo due anni é morto mio padre per un tumore al fegato.
Quattro anni dopo é morto mio nonno sempre per un tumore.
Tre anni dopo mi hanno lasciato nell’ordine uno zio, due cugini, e un’altra zia.
Due anni fa é morta mia zia (che non aveva neanche 35 anni) per un tumore al seno.

Sono dovuta crescere da sola, senza mio padre, con mia madre che ha sempre cercato di fare di tutto per trasmettermi l’amore di sue persone.
Ma ti assicuro che non é facile crescere senza un padre. Fin da quando ero piccola vedevo che all’asilo i miei amici li venivano a riprendere i padri e io magari rimanevo lì anche due ore in più perché mia madre non poteva uscire prima dal lavoro. Alle elementari lo stesso, con la piccola differenza che quando c’era qualche ‘attività col babbo’ io avevo accanto o mio zio, o il mio fratellone.. E poi quando mi prendevano in giro e mi dicevano ‘vuoi farmi picchiare da tuo padre?’ e io non potevo fare altro che stare zitta, perché se avessi avuto mio padre qui l’ultima cosa che gli avrei chiesto sarebbe stata quella di picchiare qualcuno. Quando tornavano a casa gli altri bambini avevano il loro babbo che gli abbracciava, con quelle braccia grandi, calde, che ti fanno sentire al sicuro. Io no. Io non le ho mai avute. E ancora oggi é il mio desiderio più grande.
C’è chi sogna di diventare cantante, chi di diventare modella, chi sogna di fare soldi. Io sogno di avere mio padre accanto a me da tredici anni.

Ah, le bambole non mi sono mai piaciute ;)

conlaltamareaneglisguardi:

♡♡
emozionare:

-
il-respiro-dei-libri:

Il respiro dei libri